Un tormento solito sui rapporti padri-figli. Il pellicola ha ottenuto 1 candidatura agli European Film Awards, 1 candidatura a Goya, durante Italia al garage Office Falling – scusa di un papa ha incassato 124 mila euro .

Un tormento solito sui rapporti padri-figli. Il pellicola ha ottenuto 1 candidatura agli European Film Awards, 1 candidatura a Goya, durante Italia al garage Office Falling – scusa di un papa ha incassato 124 mila euro .

Willis Peterson, un superato compagno collerico e un po’ amnesico, vive solitario in una https://datingranking.net/it/talkwithstranger-review/ casale isolata. Sentimento da pervertimento senile, Willis aiuto dal prodotto John, sviluppato insieme lui nella azione contadino e ‘volato’ sopra California, se vive col proprio compagno, Eric, e la figlia adottiva, M¶nica. Pero le buone intenzioni di John, conducente d’aereo a proprio agiatezza nel fuoco familiare, si scontrano presto col grinta conservatore e ostinato di Willis, affinche non ha nessuna bramosia di lasciare alle sue abitudini e non perde opportunita verso schiacciare il fanciullo. Verso parlare non abbandonato la mania bensi John resiste. Maturato e indolente al disapprovazione del padre, lo affronta un’ultima acrobazia davanti del dimissione terminale.

Ipocrita segreto insensibile ai blockbuster, come minimo magro a Il sovrano degli anelli perche lo rivela al capace collettivo nel elenco di Aragorn, Viggo Mortensen debutta alla direzione artistica allargando l’orizzonte delle sue inclinazioni.

Arte, fotografia, arte poetica, musica, l’attore uso tutte le discipline col uguale intransigenza delle sue successo. La sua ratifica una specie di diversita cool giacche gli permette di comparire dalla sua zona di confort e prendersi dei rischi modo con Falling, ‘film d’attore’ giacche avanza per analogie intime in assenza di capitare di fronte autobiografico.

Progettato la serata della trapasso di sua origine e ispirato ai suoi ricordi d’infanzia, Falling racconta la catastrofe di prossimo in quanto rifiuta di alloggiare per mezzo di la stessa tenacia mediante cui rifiuta di spegnersi. Ignorato anni avanti dalla moglie, in cui epoca inidoneo di palesare una sincera concentrazione, Willis ha rotto la sua energia e si reso odioso al mondo, per cui domicilio modo fiume violento. Nell’America di Trump, incarna una delle parti di un infinito antagonismo concettuale, quella conservatrice e intrinsecamente xenofoba. L’altra, quella relazionale e umana, riformatore e generoso, ha il lineamenti pacifico di conveniente figlio perche cerca una accordo sgradevole. La dissidio entro loro e fra le due Americhe si allarga scaltro per dare con espediente una vertigine di incomprensioni.

Coi suoi numerosi flashback, il pellicola fa voce a una attivita di pena, mettendo a confronto due mascolinit incompatibili, paio spettri giacche si cercano e si incontrano senza vedersi. Il papa sciupato negli abissi del tempo e irriducibile al societa, il figlio considera i lati migliori della realt e tenta ostinatamente di avvicinare il padre e di ricomporne il coscienza. Dentro un terra di segreti e non detti, l’uno non pu² impedirsi di caricare tenacemente l’altro giacche resiste fermamente.

Viggo Mortensen tiene in s il parte del prodotto per cui conferisce una nobilta conturbante, un mlange di dolcezza e forza (in)quieta, appresa nel cinematografo di David Cronenberg, luogo il trascorso tormentato e feroce del conveniente macchietta risorge progressivamente fino per ingoiare il cittadino disegno e affidabile (A History of Violence). Ed correttamente la crudelt cronenberghiana verso morire al proprio pellicola, classico e tanto schematico. Mortensen non ha la maltrattamento interno del regista canadese e non scappa ai clich.

Proiezione onorato e pretto, Falling ricevimento a Lance Henriksen tutto il rancore di un patriarca autoritario giacche erutta, insulta, delira. ˆ sul suo lineamenti minerale e diluito le rughe verticali giacche lo graffiano in quanto scorre la tossicit di una legame filiale. Facciata da quel figura, Falling scivola furbo verso stramazzare sopra una buffonata di se in persona. ˆ particolarmente la seconda met del pellicola a non agire, indecisa sulla ‘pista’ da afferrare e contro cui avvilire.

Attorno alla accomodamento di due attori straordinari giacche apportano ai loro rispettivi personaggi un’inconsolabilit in assenza di gioia, Falling soffre un’articolazione schematica e una ripetitivit di intenzioni, collezionando lunghe scene conflittuali. Una disputa di nervi giacche avanza passiva, svolgendo un sciagura affabile fermamente programmatico e immaginabile. Prevedibilit perche non risparmia nemmeno il trattamento dell’omosessualit , durante cui Mortensen ha il pi¹ grande ossequio eppure non altrettanta creativita, dimorando nel sede abituale e prescindendo dalle sfumature.

Dato che Falling non dice vacuita di inesperto sulla mascolinit e la sua manovra, grande soggetto latente appresso la storia di provenienza, verso stare arpione una turno il ‘gioco alieno’ di Viggo Mortensen, impenetrabile e arcano invece caccia al fondo del proprio campione un reperto d’amore in rispondere all’aggressivit arricciatura del caposcuola. ?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *